Single Blog

FIGT: uno, anzi, due sogni che si avverano

figt

A stento controllo l’eccitazione per due cose meravigliose che stanno capitando nella mia vita.

Vi ho già detto che a marzo andrò alla conferenza della Families in Global Transition. La FIGT è un’incredibile organizzazione che da anni si occupa del mondo mobile e contribuisce a sviluppare positivamente l’esperienza delle famiglie globali in tutto il mondo. Si incontrano una volta all’anno in una riunione entusiasmante per tutti gli espatriati come me, che durante la conferenza possono riflettere, condividere, ridere e stringere legami con persone simili a loro.

figtPartecipare alla conferenza della FIGT è sempre stato il mio sogno, fin da quando ho lanciato Expatclic. Un grande sogno. Purtroppo però ci sono sempre state ragioni logistiche e familiari che me l’hanno impedito.

La conferenza  della FIGT è sempre stata negli Stati Uniti, quest’anno hanno invece deciso di tenerla ad Amsterdam. Un’ottima notizia per me, che posso combinare una visita ad Amsterdam con una puntata a Milano a salutare mia mamma.

Nella mia testa, mi ero sempre vista partecipare alla FIGT come ospite, mischiandomi al pubblico e sedendomi ad ascoltare quelle entusiasmanti persone che hanno così tanto da dire. Il mio splendido team di Expatclic però, mi ha spinta a tentare di partecipare come presenter. Abbiamo stilato una proposta, che è stata accettata. E questo è il primo sogno che si è avverato, con un bonus. Oltre a partecipare alla conferenza, terrò una “kitchen table conversation” durante la quale condividerò la mia esperienza di undici anni dedicati alla crescita positiva della comunità che ruota intorno a Expatclic.

Ieri mi è arrivato un messaggio attraverso il mio sito personale, da una delle prime relatrici della conferenza, che mi invita ad essere la quarta panelist in una discussione sul “Sviluppare un business globale con una comunità”. Lei e le altre due panelist che parteciperanno alla discussione sono donne che seguo e ammiro da anni. Sono espatriate che hanno creato il loro business e contribuito al discorso dell’identità professionale della donna che vive all’estero in maniera innovativa. Per me sono sempre state fonte di ispirazione, delle speci di super eroine. E io sarò seduta al loro stesso tavolo, contribuendo con la mia esperienza, che ovviamente giudicano interessante e arricchente.

Dopo aver letto le parole nel messaggio, ieri, “[…]il tema della conferenza di quest’anno è “Competenza e Empatia”, e saremmo onorate se accettassi di essere parte di quattro empatici esperti che animeranno la discussione[…], ero così emozionata che mi veniva da piangere.

Screen Shot 2016-02-17 at 10.52.19 AMPerchè vedete, io so che Expatclic è un grande sito – non passa giorno che non ci arrivino complimenti e belle parole, e tanta gratitudine dalle donne che abbiamo aiutato nel corso degli anni. Ma io sono una persona umile e modesta, e non ho mai disturbato col mio sito. In questi undici anni avrei potuto tempestarvi di richieste per farlo crescere, avrei potuto distribuire il mio biglietto da visita a destra e a manca, richiesto articoli, parlato del progetto a ogni singola persona che incontravo (e ne ho incontrate tante), ma non l’ho fatto.

Ci sono persone che mi conoscono da anni che ancora non sanno che mi occupo di Expatclic. Eppure ci ho speso ore e ore, giorni, anni, lavorandoci con una passione senza eguali. Dal suo lancio, non c’è quasi stato giorno che non mi sedessi al computer a scrivere, tradurre, contattare, rispondere a messaggi, risolvere problemi tecnici, analizzare, formare nuovi membri dell’equipe, cercare fondi…e molto altro ancora.

Quindi questo invito per me è un’enorme ricompensa. Mi dice che qualcuno pensa che il mio lavoro e la mia esperienza siano interessanti da presentare a un pubblico così distinto. Ho sempre sognato di salire a al tavolo di una conferenza. Ed ecco che il mio secondo sogno si è avverato 🙂

 

Condividi Sui Social
error

Comments (8)

  1. Claudia sono davvero felice di questa notizia, se non fosse che non capirei un accidente x via della lingua, sicuramente la conferenza sarà tutta in inglese, ci verrei anch’io, bacioni
    Chiara cugy 3

  2. Complimenti ed in bocca al lupo per questa nuova esperienza ! Ho avuto brevi esperienze expat fino ad ora ( e non so se ne avrò ancora in futuro) ma expatclic mi ha aiutato molto, e’ stato un sostegno insperato e benvenuto . Buon lavoro e grazie ancora .

Post a Comment