Single Blog

Come il COVID-19 mi ha mostrato nuovi modi di lavorare

new ways of working

Ora che finalmente ho riabbracciato i miei figli e i miei fratelli, e sono felicemente  installata nella mia adorata casa  toscana, mi rendo conto di quanto l’emergenza COVID-19 e tutto quello che è successo mi abbiano sfinita. Voglio però prendermi un momento per celebrare i cambiamenti che questa situazione ha portato alla mia vita professionale, e i nuovi modi di lavorare che ho scoperto.

Io e mia cugina abbiamo preso l’abitudine di inviarci un messaggio vocale ogni mattina per tenerci aggiornate sulle nostre rispettive vite. I nostri scambi si sono intensificati durante l’emergenza COVID-19, e ora restano come testimonianza di un periodo che è stato duro, triste, devastante. Un periodo che, però, ha portato anche molto cose positive nella mia vita professionale e mi ha insegnato nuovi modi di lavorare. Eccoveli:


1. Ho scoperto che le mie doti organizzative sono altrettanto buone online

Ho sempre avuto grandi doti organizzative. Finora, però, non avevo mai avuto la possibilità di testarle veramanente a fondo online. Con l’emergenza COVID-19, io e il mio team di Expatclic abbiamo organizzato tantissime cose online. Da webinar di tutti i tipi a incontri calorosi e amichevoli per sfogarci, la nostra agenda è stata costantemente piena. E mi ha aiutata a capire che anche nel regno virtuale sono una bravissima organizzatrice!

2. Ho incontrato incredibili professionisti che arricchiscono la mia rete

Più tempo trascorso online ha comportato un’aumentata partecipazione a webinar e presentazioni di vario tipo e una maggiore presenza sui miei social. Questo mi ha messo in contatto con un numero crescente di professionisti straordinari e ha portato a conversazioni e collaborazioni interessanti.

3. Ho toccato la vera forza e il valore della mia rete

Questo è stato molto chiaro con la mia comunità di Expatclic, una comunità che coltivo dal 2004. Più tempo mi ha permesso di ascoltarla più attentamente e di rispondere con iniziative più in linea con le esigenze del momento. E questo mi porta al punto quattro.

4. Ho scoperto nuove passioni

Ho capito che organizzare webinar e riunioni online per la mia comunità è qualcosa che amo appassionatamente. Adoro il processo creativo di individuare l’iniziativa giusta da offrire. Ciò che segue – il contatto con il professionista che terrà il webinar e la sua organizzazione – sono profondamente gratificanti per me.

5. Ho dovuto trovare nuovi modi di lavorare

Come ho ripetutamente detto, a marzo dovevo presentare il mio gioco e la formazione What Expats Can Do a Milano. Doveva essere l’inizio di una nuova fase della mia carriera, qualcosa su cui avevo lavorato da quando ho partecipato alla certificazione Coaching by Values ​​e all’Intercultural Gamification Workshop di George Simons al congresso SIETAR a Leuven.

 

Ovviamente è stato tutto cancellato, ma questo non ha calmato la mia passione per l’uso dei giochi nel coaching e nella formazione interculturale. Ho optato per webinar per giochi e attività online e mi si è aperto un mondo completamente nuovo, assolutamente gratificante e affascinante. I miei due cicli di webinar sono andati molto bene. Sono cresciuta come professionista e come persona.

6. Ho avuto più clienti di coaching

Immagino che le persone abbiano approfittato di questa pausa dalla vita come l’abbiamo sempre conosciuta per riflettere e pianificare. Ciò ha comportato un aumento sostanziale di clienti di coaching per me. Sono stata contattata da diversi paesi e ho riempito di significato questa emergenza aiutando i miei clienti a progettare un piano di carriera adatto al futuro.

7. Guardo il mondo online con occhi nuovi

Non sono certamente l’unica, ma nonostante il fatto che lavoro online da anni, mi sento come se avessi afferrato nuovi significati e scoperto una dimensione nuova del mondo virtuale. Questo, a sua volta, mi ha spinto a guardare tutto ciò che faccio in termini di dimensioni virtuali, ampliando così le mie prospettive di carriera con nuovi modi di lavorare.

8. Ho inventato una gamma completamente nuova di prodotti

Non so perché non ci avevo pensato prima. In effetti, molti dei webinar che attualmente offro, avrei potuto facilmente idearli anche in tempi “normali”. Sarebbero stati la soluzione perfetta per consentire a un ampio numero di persone di accedervi, senza necessità di muoversi fisicamente. Ad ogni modo, l’energia che deriva dalla creazione di cose nuove ha avuto un effetto molto forte sulla mia autostima. Mi ha spinto a osare di più.

9. Ho riconsiderato

Fino ad ora, avevo considerato il modo virtuale come l’unica soluzione alla mobilità a cui la mia vita è stata sottoposta da quando ho lasciato l’Italia per seguire mio marito. Ora lo guardo sotto una luce diversa. È di per sé un’opportunità per dare al mio lavoro un sapore nuovo e sviluppare nuovi prodotti interessanti per supportare i miei clienti.

10. L’empatia si può esprimere appieno anche online

Il sostegno attraverso l’empatia è ciò che ha sempre guidato la mia vita e il mio lavoro.  Grazie ai miei programmi di coaching a distanza sapevo già che è assolutamente possibile esprimere supporto e vicinanza online come di persona. Ciò che non avevo considerato è l’ampiezza degli strumenti che è possibile utilizzare per fornire supporto. Un esempio è il Gruppo di Mentoring di Carriera che ho creato per la comunità di Expatclic, ma ce ne sono molti altri. Ho capito che esperienza, tempo e creatività possono portare a risultati molto potenti anche online.

Detto questo, penso che il momento in cui potrò partecipare a una conferenza di persona sarà uno dei più felici di tutta la mia carriera!

Claudia Landini
Toscana, Italia
Giugno  2020

 

Comments (0)