Single Blog

Ciao Guillermo

guillermo anderson

Sono devastata dalla perdita di Guillermo Anderson, uno dei cantautori più caldi e umani che l’Honduras abbia mai prodotto.

 

Non avrei mai voluto scrivere questo post. Questa mattina mentre ero bloccata nel traffico, ho frugato tra i miei cd e ho trovato Pobre Marinero, il mio preferito di Guillermo Anderson. L’ho messo su, e mi sono ricordata che l’ultima volta che avevo saputo di lui, Guillermo stava lottando contro un cancro molto aggressivo. Mi sono ripromessa di controllare, una volta tornata a casa, e mi sono lasciata trasportare dalla sua musica.

Io piango facilmente quando ascolto musica, ma con Guillermo la lacrima è assicurata, perchè i temi delle sue canzoni mi vanno dritti al centro del cuore: l’amore per il suo paese, com’è bello il nostro mondo, la passione per la sua cultura, e calore, umanità, gioia di vivere. Quindi mentre ascoltavo Costa y Calor, il più bell’inno che sia mai stato scritto per l’Honduras, ho pianto perchè tornavo indietro nel tempo, a quando i miei figli erano piccoli e insieme scoprivamo l’America Latina, e avevamo ancora tantissimi anni davanti a noi per esplorare e vivere insieme.

Ma ho pianto anche perchè quando vivevamo a Tegucigalpa, era ancora possible muoversi senza preoccupazioni, senza paura che ti puntassero una pistola alla tempia in qualsiasi momento, e io potevo tornare tranquillamente a casa di notte da sola. So che tutto è cambiato drasticamente adesso, e la Tegucigalpa che conoscevamo non esiste più. E piangevo anche perchè Guillermo Anderson, uno degli artisti più dolci, caldi e umani che l’Honduras abbia prodotto, era in forma e felice, quando io vivevo là. L’ultima volta che l’ho visto è stato a un suo concerto a Tegus. Era contentissimo perchè quel giorno gli era nata una figlia, e ha suonato con un amore e un trasporto che ho visto raramente in altri artisti.

Guillermo è morto il 6 agosto. Aveva 54 anni e ancora tantissimo da dare al mondo. Riposa in pace, Guillermo. Voglio ricordarti così, mentre cantavi per il tuo amato paese.

Claudia Landini
Settembre 2016
Foto piccola ©GuillermoAnderson
Foto di testata ©GiuliaArdon

Comments (0)

Post a Comment