Single Blog

Perché un programma di coaching gratuito

E’ da un po’ che voglio offrire un programma di coaching gratuito, e qui vi spiego perchè.


Nel 2013 mi sono certificata come coach, e da allora esercito perlopiù con espatriate, ma anche con persone stanziali che vogliono affrontare dei cambiamenti importanti.

In questi quattro anni ho imparato tantissimo, naturalmente, ma la cosa più importante che il coaching mi ha dato è stata la scoperta della fortissima connessione umana che questo può creare. Si parla sempre molto del fatto che è importante sentirsi prima di cominciare un programma di coaching, per essere sicuri che non ci siano impedimenti a livello di pelle e che la chimica tra la coach e il coachee sia robusta.

In realtà mi è capitato di accettare anche clienti con i quali non scattava la scintilla al primo incontro. E lo facevo perchè mi rendevo conto che la persona aveva davvero bisogno di un supporto, e non mi sarei sentita a mio agio rifiutandolo solo perchè il primo contatto non aveva fatto scattare in me le alette dell’entusiasmo.

Andando avanti ho imparato che il coaching fa anche questo: ti fa amare tutti gli esseri umani, ti pone in condizione di creare una connessione profonda, e di aggirare la pesantezza del giudizio verso l’altro, che così spesso impedisce al rapporto umano di fluire costruttivamente.

Come ha detto una partecipante a una teleclasse dell’accademia con la quale mi sono formata, “il coaching è un atto d’amore”. Io che vivo di rapporti umani e non potrei esistere senza l’ossigeno degli scambi con persone di ogni tipo e provenienza, non posso smettere di essere grata per aver trovato una professione che mi permette di incanalare questi profondi valori.

E’ per questo motivo che voglio onorare la professione che mi ha dato e continua a darmi così tanto. E non mi viene in mente modo migliore che usare le mie competenze, la mia esperienza e la mia passione per aiutare qualcuno che non può permettersi di pagare un programma di coaching.

Ho pensato a lungo se farlo. Ho sempre i minuti contati, tanti, tantissimi progetti da portare avanti, un lavoro che mi richiede sempre tanta energia e presenza, e molte passioni da coltivare.

Alla fine però mi sono detta che la motivazione mi aiuterà a trovare il modo per infilare anche questo nella mia movimentata routine.

Ho dunque deciso che d’ora in poi, salvo momenti di estrema emergenza, avrò sempre un cliente che seguirò gratuitamente.

Offro un programma di coaching gratuito di otto sessioni a chi non ha i mezzi per pagarselo. L’unica cosa che chiedo è un po’ di flessibilità – negli orari, nei ritmi e anche di fronte a cambiamenti di orario dell’ultimo momento.

Posso coacchare in italiano, inglese, spagnolo e francese, e non pongo limiti di situazioni, età, provenienza o finalità.

Come sapete sono coach cross-culturale con focus su tutte le situazioni legate alla vita mobile, ma ho avuto anche clienti che con l’espatrio non c’entrano nulla, e con in quali ho lavorato su importanti situazioni di cambiamento.

Scrivetemi se siete interessati, vi aspetto.

 

Claudia Landini
Marzo 2017
Photo Credit: Claudia Landini

Comments (0)

Post a Comment